Medicina dello Sport

Medicina dello Sport

La Medicina dello Sport si occupa della prevenzione e del trattamento di patologie associate all'attività fisica sportiva.

La Medicina dello Sport si occupa innanzitutto della diagnosi e del trattamento di patologie associate all'attività fisica sportiva, ma anche dell’educazione alla salute, alla prevenzione ed al mantenimento del benessere fisico del paziente.

Il Medico dello Sport valuta la condizione fisica di un soggetto, verifica e certifica l'idoneità alla pratica sportiva agonistica e non agonistica effettuando test e valutazioni per individuare eventuali problematiche legate allo sport o che possono sconsigliarne la pratica.
Inoltre, il Medico dello Sport può offrire consulenze sul tipo di alimentazione più adatto al soggetto, seguire l’atleta nella preparazione, gestire traumi o malattie che richiedono l’attività sportiva come riabilitazione. Ai giovani sportivi o ai ragazzi che vogliono iniziare a praticare uno sport, lo Specialista può dare indicazioni per una corretta pratica, o per il tipo di sport più adatto a prevenire alcune patologie ad insorgenza giovanile (piede piatto o cavo, scoliosi, eccesso ponderale, etc.).

I traumi sportivi o le patologie legate all’attività sportiva possono riguardare dolori o danni ai legamenti, alle articolazioni (ad esempio il “ginocchio del corridore” o il “gomito del tennista”), fratture o lesioni muscolo-scheletriche, distorsioni e traumi cranici.

Solitamente, si ricorre al Medico dello Sport per richiedere un certificato di idoneità alla pratica sportiva, se si vuole ricorrere allo sport come terapia per patologie che possano trarre beneficio dall'attività fisica o se si è reduci da un trauma sportivo.